Il Piccolo Principe PGE: sportello di ascolto per mamme e papà

Presso Il PGE Il Piccolo Principe sarà disponibile, a partire da sabato 25 Febbraio (dalle 15:00 alle 19:00) uno sportello d’ascolto gratuito per i genitori dei bambini iscritti al nido stesso, ma aperto anche ad altri genitori, a fronte di una spesa simbolica. In uno spazio sereno, accogliente e al tempo stesso professionale, le mamme e i papà potranno esprimere dubbi, perplessità, paure e domande direttamente a me, la psicologa che collabora con Chiara, l’educatrice referente del nido.

Leggi di più

Disturbo Borderline di Personalità e trauma

<<Molti di noi ritengono che il trauma consista in grandi avvenimenti che compaiono nelle cronache.
Veterani di guerra, sopravvissuti a catastrofi naturali e attentati (…);
tuttavia, di fatto, per definizione, il trauma è qualsiasi evento abbia prodotto un effetto negativo duraturo. (…) 

Leggi di più

Il Trauma Psicologico

Il trauma psicologico si ha come conseguenza di un evento vissuto dall’individuo come esperienza “critica”, cioè che va al di là delle esperienze che normalmente prevede e gestisce. La parola “trauma” infatti deriva dal greco “rottura” e si tratta perciò di uno stress di gravità estrema, che minaccia l’integrità psico-fisica e ci è impossibile dargli un senso e un’accezione: la persona che subisce un trauma perciò non riesce a integrarlo nel suo sistema psichico e, se l’elaborazione non avviene nemmeno col passare del tempo, può esordire un Disturbo post-traumatico da Stress.

Leggi di più

Il ricordo

Emanuele Severino, filosofo, attualmente insegna presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. È accademico dei Lincei e Cavaliere di Gran Croce. Da alcuni decenni collabora con il Corriere della sera. Troveremo in questa pagina il video di un’intervista a Severino (Dalla trasmissione Tv “Che tempo che fa”) sul tema del ricordo:

Leggi di più

La personalità di tipo C

Negli anni ’80 è stato identificato un particolare tipo di personalità, definita appunto tipo C, il quale si pone all’estremo di un ipotetico continuum occupato all’estremo opposto da quella che alla fine degli anni ’50 venne denominata personalità di tipo A: il tipo A, predisposto alle malattie cardio-circolatorie, è caratterizzato da tratti marcati e costanti di aggressività manifesta, competitività, ambizione, scarsa competenza nel riconoscimento e nella gestione delle emozioni, e scarsa attitudine all’introspezione.

Leggi di più