E la resilienza, che cos’è?

Resilienza è un termine derivato dalla scienza dei materiali e indica la proprietà che alcuni di essi hanno di conservare la propria struttura o di riacquistare la forma originaria dopo essere stati sottoposti a schiacciamento o deformazione. Il termine è stato poi importato nel campo della psicologia per definire la capacità delle persone di far fronte agli eventi stressanti o traumatici; talvolta si possono addirittura trarre alcuni benefici, riorganizzando in maniera positiva la propria vita dinanzi alle difficoltà.

Leggi di più

Chi è il leader?

“La formazione dei nuovi leader non passa più esclusivamente attraverso l’apprendimento di conoscenze e abilità, ma attraverso un costante monitoraggio di dinamiche intrapsichiche ed interpersonali, funzionale per formare i nuovi leader alla consapevolezza di sé, al dialogo interiore, alla capacità di decidere e rischiare e a quella competenza relazionale, intesa come potenzialità idonea a gestire risorse umane e come fondamentale attitudine alla comprensione di sé e dell’altro all’interno di una comunicazione che si presenta secondo modalità sia esplicite che implicite, intenzionali ed inintenzionali.” (Nanetti)

Leggi di più

Mindfulness e Emozioni

Il termine “mindfulness” si riferisce ad un’attenzione consapevole, intenzionale e non giudicante alla propria esperienza nel momento in cui essa viene vissuta.

Benché la mindfulness sia molto di più di una tecnica, viene utilizzata nell’ambito psicoterapeutico perché gli studi dimostrano come migliori la vita emotiva delle persone. In questo articolo cercherò di spiegare come il porre attenzione al presente in modo non giudicante sia utile e benefico.

Leggi di più

Due mesi di meditazione cambiano davvero il cervello

Due mesi di meditazione producono effetti visibili sulla materia grigia. Tanto è necessario secondo uno studio del Massachusetts General Hospital che per la prima volta ha stabilito con esattezza la “soglia” misurabile oltre la quale le tecniche di rilassamento cambiano il cervello: 8 settimane producono effetti associati a memoria, empatia e, per l’appunto, stress.

Leggi di più

Una parola ma anche un acronimo: ACT, Acceptance and Commitment Therapy

Che cosa succede ad una persona che non sa nuotare, se un amico crudele la butta nell’acqua profonda? Probabilmente inizierà a sbracciarsi affannosamente, nel tentativo istintivo di non affogare. Il problema è che quei movimenti non solo sono inutili, non solo lo stancheranno in fretta per nulla, ma saranno controproducenti: se l’acqua non è mossa, in fondo basta stare fermi, muovendo appena le gambe e le mani, per galleggiare.

Leggi di più